Spiagge

Lidi sabbiosi e piscine naturali

Ischia è interamente circondata da spiagge e baie, tutte da scoprire e una diversa dall'altra. In generale, c'è una grande scelta di spiagge libere e spiagge private, molte delle quali sono circondate da bar e ristoranti all'aperto. Le coste offrono lunghi lidi sabbiosi che si affacciano sul mare aperto, come quella dei Maronti e quella di Cava dell'Isola, ma anche spiagge protette dalle scogliere, ideali per i bambini, come la spiaggia della Chiaia nel comune di Forio. Le spiagge di Ischia sono composte di piccoli cristalli, a volte di origine lavica, oppure di ciottoli e scogli, da esplorare con le scarpette di gomma.
Le acque dell'isola ospitano scogli grandi e piccoli, rotolati dal Monte Epomeo milioni di anni fa ed in seguito modellati dal vento e dalle onde del mare. Oggi, questi massi si raggiungono a nuoto e sono ideali per prendere il sole in tranquillità e fare snorkelling. Tra i più famosi c'è il Fungo, che domina la spiaggetta che si trova in centro a Lacco Ameno. Ma Ischia offre anche baie protette come la celebre spiaggia di San Montano, lidi all'ombra del Castello Aragonese, cale sassose e nascoste. Per chi ama l'avventura, Ischia è un paradiso: oltre alle spiagge più famose e più frequentate, ce ne sono molte altre che si possono raggiungere soltanto in barca, in auto o in scooter. Queste zone si affacciano su piscine naturali ricche di vita marina e sono circondate da scogli: vi consigliamo di portare pinne e maschera, crema protettiva e colazione al sacco. Inoltre, la ricchezza termale di Ischia è stata addomesticata soltanto in parte: nella baia di Sorgeto, per esempio, le sorgenti termali di acqua bollente si mescolano all'acqua del mare, in una serie di vasche circondate da pietre, mentre sulla spiaggia di Cavascura, c'è una grotta con una sauna naturale a 86 gradi.

 

La baia di San Francesco
La spiaggia di San Francesco si trova a Forio ed è una baia accostata al promontorio di Punta Caruso, da cui si vede il panorama più bello dello skyline di Forio.
L’acqua è trasparente e la spiaggia è tranquilla. Sotto la costa trovate un po’ di spiaggia libera e sul lungomare una bellissima passeggiata, su cui si affacciano night, bar e ristorantini dove gustare il pesce fresco, anche di sera.
Sulla spiaggia trovate lettini e ombrelloni, noleggio pedalò e wind surf.
Come arrivare:
La spiaggia di San Francesco si trova a pochi chilometri dal porto di Forio; si raggiunge facilmente raggiungibile sia in auto sia con le linee bus CD, CS, 2 e con la Navetta Pegaso.
 
Spiaggia della Chiaia - Forio d’Ischia
La spiaggia della Chiaia è la più comoda di Forio: si affaccia su acque protette dalle scogliere ed è una delle più frequentate. Il lido è lungo e sabbioso, e il fondale basso è perfetto per i bambini. Gran parte della spiaggia è in concessione e si possono noleggiare lettini, sdraio e ombrelloni, ma le due estremità, verso il centro di Forio e verso la spiaggia di San Francesco, sono libere.
Come arrivare alla Chiaia
La spiaggia si trova a Forio e si raggiunge a piedi o in autobus dal centro con la linea CS, e da Ischia e Casamicciola con la linea CD, poi si prosegue a piedi per 200 metri.

Cava dell’isola - Forio d’Ischia
La spiaggia di Cava dell’Isola è la più suggestiva e selvaggia del comune di Forio. Invisibile dall’alto, è collegata alla strada da una lunga serie di scalini, e per questo è la spiaggia dei giovani. Inoltre, è l’unica spiaggia completamente libera dell’isola, e quella in cui si fa il bagno fino alle otto di sera, perché è esposta ad ovest: a Cava dell’Isola il sole scotta e la sabbia è caldissima. La spiaggia si affaccia sul mare aperto, limpido e pescoso, e lungo le scale si trovano tre ristoranti.
Come arrivare a Cava dell’Isola:
La spiaggia si raggiunge in autobus dal centro di Forio con le linee B1 e B2 della navetta Giraforio, oppure con le linee CD, CS, 2 e 1 dal resto dell’isola. Si scende poi a piedi per gli scalini.

La spiaggia di Citara
La spiaggia di Citara, è situata in una stupenda baia sotto Punta Imperatore dove sorge anche il parco termale più grande dell’isola: i Giardini Poseidon.
Oltre alla bellezza del posto quindi, il sottosuolo ha una grande ricchezza di risorse idrotermali che si confondono e diventano un tutt’uno con l’acqua del mare.
Il nome Citara, deriva da Venere Citarea, dea della bellezza e si narra che in questi luoghi fu trovata una statua a lei dedicata in marmo bianco, poi andata distrutta. La spiaggia con sabbia fine e mare cristallino, ha la caratteristica di essere molto soleggiata.
Come arrivare a Citara:
La spiaggia di Citara è situata nel comune di Forio, nei pressi del parco termale più grande dell'isola: I Giardini Poseidon. E' facilmente raggiungibile sia in autobus che in automobile.
La fermata delle linee 1 – CD – CS dista dalla spiaggia circa 1 km (15 minuti a piedi), mentre la fermata delle linee 2 – 21 – 22 – 23 – 24 ferma praticamente sulla strada adiacente alla spiaggia.
Per coloro i quali preferiscono muoversi in auto, nei pressi vi sono parcheggi custoditi.

La Baia di Sorgeto - Panza, Frazione del Comune di Forio
Si tratta di un’insenatura naturale che costituisce un parco termale a cielo aperto gratuito e aperto al pubblico tutto l’anno. Per la natura termale delle sue acque bollenti è possibile immergervisi tutto l'anno
La baia è caratterizzata dalla presenza di polle bollenti e minerali, saune e vapori terapeutici. Ha una forma di luna circondata da pareti rocciose in verticale, è suddivisa in vasche di pietra dove si riversa l’acqua termale, che sgorga dal sottosuolo a una temperatura di 90 °C. Le acque termali sono comunicanti direttamente con il mare, creando così un’unica area in cui acqua dolce e salata, calda e fredda, si incontrano.
Sconosciuta inizialmente alla grande massa di turisti, anche per il suo non facile accesso, occorre discendere, infatti, circa 300 gradini, oggi la baia è tra i luoghi simbolo della frazione e dell'intera isola, classificandosi nel 2010 al 354º posto tra i "Luoghi del cuore" promossi dal FAI. Un unico consiglio: sia d’estate che d’inverno, sia di giorno che di notte, portate sempre le scarpette antiscivolo perché la baia appunto è formata da rocce.
Come arrivare alla baia di Sorgeto:
La Baia può essere raggiunta in autobus con le linee CS, CD, 1 o 23 che non vi porteranno proprio davanti alla scalinata ma a circa un chilometro di distanza.
In taxi o con auto privata si può arrivare fino a Punta Chiarito, seguendo le indicazioni per località Panza e quindi Baia di Sorgeto. Sono presenti anche parcheggi a pagamento se non volete lasciare la vettura lungo la strada.

Baia di San Montano - Lacco Ameno
Questa spiaggia, protetta da una baia, è una delle più belle dell’isola. L’acqua è limpida, con riflessi verdi, la sabbia è fine e dorata e costeggiata da speroni di roccia che degradano verso il mare. La leggenda narra che su questa spiaggia approdò il corpo di S. Restituta, la patrona di Lacco Ameno, alla quale è dedicata una  festa suggestiva.
Come arrivare a San Montano:
La spiaggia si trova a Lacco Ameno e si raggiunge a piedi dalla piazza del centro, o in autobus con le linee CD, CS, 1, 2 dal resto dell’isola. Si prosegue a piedi per 250 metri.

Maronti - Barano d’Ischia
La spiaggia dei Maronti è la più lunga di Ischia ed una delle più belle. La sabbia vulcanica  si stende dall’isolotto di S. Angelo fino a Punta Imperatore. La zona è esposta a sud, e per questo regala panorami incantevoli, che hanno fatto da sfondo a tantissimi film, ma anche temperature molto calde. È famosa in tutto il mondo grazie alle risorgive termali che sboccano nel mare: la più famosa è quella di Cavascura. Sulla spiaggia si affacciano bar e ristoranti, e gli stabilimenti dispongono di lettini, ombrelloni, sdraio, campi da beach volley e noleggio pedalò.
Come arrivare ai Maronti:
La spiaggia dei Maronti si raggiunge in autobus da Ischia Porto con le linee 5, 10 e 11, oppure dal borgo di S. Angelo a piedi o con le barche taxi.

Software per la gestione di hotel wubook